Print

Neo - imprenditoria

User Rating:  / 0
PoorBest 

L’incentivo riguarda la creazione di nuove imprese e l'acquisto di partecipazioni prevalenti da parte di di lavoratori disoccupati che recandosi personalmente al Centro per l’Impiego di competenza, hanno dichiarato di essere immediatamente disponibili allo svolgimento e alla ricerca di un’attività lavorativa, secondo quanto previsto dal Regolamento Regionale D.R.G. 227/2006 attuativo della L.R. 18/2005.

Quali requisiti deve possedere il soggetto beneficiario che desidera avviare una nuova impresa o acquistare una partecipazione prevalente al momento della presentazione della domanda di contributo?
A seguire sono sintetizzate le categorie per le quali sono previsti contributi per la neo-imprenditoria: 

  • Soggetti in condizione di svantaggio occupazionale
    • Soggetti disoccupati da almeno 12 mesi;
    • Disoccupati invalidi del lavoro con invalidità inferiore a 34% ai sensi della normativa nazionale vigente in materie;
    • Donne disoccupate tra i 36-50 anni di età;
    • Uomini disoccupati tra i 36-55 anni di età;
    • Donne disoccupate tra i 45-50 anni di età;
    • Uomini disoccupati tra i 50-55 anni di età;
  • Soggetti in condizione di particolare svantaggio occupazionale
    • Donne disoccupate con hanno già compiuto i 50 anni di età;
    • Uomini disoccupati con hanno già compiuto i 55 anni di età;
    • Soggetti diversamente abili iscritti nell’elenco di cui all’art. 8 della Legge 68/99;
  • Soggetti che hanno perso la loro occupazione a seguito di una situazione di Grave Difficoltà Occupazionale
  • Soggetti a rischio di disoccupazione (coloro che si trovano in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria ovvero Cassa Integrazione Guadagni in Deroga con esuberi, anche in seguito a una situazione di Grave Difficoltà Occupazionale dichiarata con decreto dell’Assessore regionale competente in materia di lavoro).

I soggetti beneficiari del contributo devono appartenere a una di queste categorie alla data di presentazione della domanda.

N.B. Per partecipazione prevalente si intende la quota maggioritaria (superiore al 50%) del capitale sociale di una società preesistente acquistata da uno o più soggetti in possesso dei requisiti soggettivi.

 

Qual è l’ammontare del contributo previsto?
L’ammontare del contributo è determinato in funzione ai preventivi di spesa relativi all’acquisto dei cespiti (strettamente legati allo svolgimento dell’attività) e può raggiungere un importo massimo di Euro 15.000 (su 30.000 di spesa) ovvero di Euro 30.000 (su 60.000 di spesa) nel caso in cui si tratti di una società formata da almeno due soggetti in possesso dei requisiti soggettivi e che detengano insieme una quota superiore al 50% del capitale sociale.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.