News PariOpportunità.

Misura attiva di sostegno al reddito
Mercoledì, 30 Dicembre 2015
Integrazione al reddito per superare condizioni di difficoltà economiche del nucleo familiare. La Misura consiste in un intervento monetario di... Read More...
Il Piano Locale della Domiciliarità
Mercoledì, 08 Aprile 2015
Il Piano Locale della Domiciliarità si colloca in un sistema di welfare improntato a modelli flessibili di cure domiciliari e residenzialità a... Read More...
Teleassistenza domiciliare
Mercoledì, 01 Aprile 2015
Servizio rivolto alle persone anziane che desiderano essere seguite e protette restando a casa propria. Per ogni informazione sulla teleassistenza e... Read More...
Congedo parentale fino a 12 anni nel Jobs Act
Lunedì, 30 Marzo 2015
I genitori possono chiedere il congedo parentale nei primi 12 anni di vita del figlio, non più solo nei primi otto, e il congedo a ore può essere... Read More...
Bonus di Assunzione per le Donne Disoccupate INPS 2014
Lunedì, 01 Settembre 2014
Il 23 Luglio del 2014 l’INPS attraverso una comunicazione aveva fatto sapere di aver sospeso il Bonus di Assunzione per le Donne Disoccupate,... Read More...
Nuovi servizi della Carta Regionale dei Servizi (CRS - tessera sanitaria)
Lunedì, 01 Settembre 2014
Gentile Cittadino del Friuli Venezia Giulia, la tua Regione desidera informarti che è disponibile il nuovo portale dei servizi on line ai cittadini... Read More...
Sportello CARTA FAMIGLIA – BONUS EN.EL.
Lunedì, 07 Aprile 2014
GLI OPERATORI DELLO SPORTELLO “ CARTA FAM. – BONUS EN.EL. “ SARANNO PRESENTI PER IL PUBBLICO NELLA SEDE DEL SERVIZIO SOCIALE B.GO SAN MAURO... Read More...
Trasporto Facile
Mercoledì, 26 Febbraio 2014
Trasporto Facile è un sistema di raccordo dei trasporti per persone con disabilità del nostro territorio. Lo scopo principale di questa iniziativa... Read More...
Progetto nido diffuso
Mercoledì, 13 Novembre 2013
Il Nido Diffuso è un tassello fondamentale del Sistema Integrato Prima Infanzia del Friuli Venezia Giulia. Il Nido Diffuso è un modello di gestione... Read More...
Incentivi assunzioni art. 13 L. 68/1999
Lunedì, 09 Settembre 2013
Informazioni generali I datori di lavoro privati e gli enti pubblici economici che assumono a tempo indeterminato lavoratori disabili, attraverso lo... Read More...
Stampa

Anziani - Servizi dei Servizi Sociali

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

 

Servizio Sociale dei Comuni - Punto unico integrato – servizi e contributi

Il punto unico integrato, spesso denominato informalmente punto unico anziani, è uno sportello d’accesso dedicato alle persone anziane e adulte con ridotta autonomia personale derivanti da problematiche socio sanitarie. Risponde inoltre alle esigenze delle famiglie che assistono a domicilio i loro congiunti.

La specificità di questo sportello è data dalla presenza congiunta di un’assistente sociale del Comune e di un infermiere professionale del Distretto sanitario n.1 dell’Azienda Sanitaria N.1 triestina che forniscono in maniera integrata informazioni, consulenza, orientamento, una prima valutazione e attivano l’eventuale presa in carico delle situazioni caratterizzate da problematiche socio-sanitarie.

Gli operatori dello sportello possono inoltre attivare tutte le misure disponibili, servizi e/o contributi economici, per favorire la vita autonoma e la permanenza a domicilio, anche attraverso il sostegno all’assistenza familiare e l’offerta semiresidenziale e residenziale, anche temporanea.

Gli operatori svolgono le attività professionali di cui sopra in collegamento con gli altri servizi del territorio, ed in particolare con l’ospedale e con le Residenze Assistenziali Sanitarie (RSA ) in caso di dimissioni protette.

Infine gli operatori dello sportello valutano ed eventualmente accolgono le richieste di ricovero nella struttura protetta comunale F.lli Stuparich e redigono la lista d’attesa per l’accoglimento in struttura in base a quanto previsto dall’apposito protocollo operativo per le ammissioni nella struttura concordato tra il Servizio Sociale dell’Ambito 1.1 ed il Distretto sanitario n.1 dell'ASS n.1 ”triestina” .

Lo sportello del Punto Unico Integrato è aperto ogni martedì dalle 9.00 - alle 11.00 presso il Servizio Sociale Comunale a Sistiana - B.go S.Mauro 124, tel. 040-2017387 o 040-2017390 ed è rivolto all’utenza dei Comuni di Duino-Aurisina, Sgonico e Monrupino.

Oltre alla giornata di martedì gli operatori referenti svolgono gli incontri con l’utenza, sia in sede che a domicilio, previo appuntamento.

La persona in difficoltà oppure i familiari della stesso possono rivolgersi prioritariamente al Punto Unico Integrato, oppure al Servizio Sociale dei Comuni, in modo autonomo per richiedere informazioni, consulenza ovvero per richiedere l’attivazione degli interventi e delle misure di sostegno.

 

Le tipologie dei servizi attivabili sono:

  • la richiesta valutazione della situazione ai fini dell'inserimento nella lista d'attesa della casa di riposo F.lli Stuparich;
  • ilServizio di Assistenza Domiciliare (SAD)
    Il SAD offre assistenza a domicilio a persone con limitazione dell’autonomia nello svolgimento dei compiti di vita quotidiana, con prestazioni quali: cura e igiene della persona (es. bagno, doccia, alzata e rimessa a letto); mobilizzazione (es. deambulazione assistita) ; accompagnamenti per commissioni; supporto alla vita di relazione; controllo e monitoraggio della situazione; erogazione pasti; attività di pulizia alloggi.
    Il SAD collabora con la famiglia e si integra con gli altri servizi sanitari e sociali eventualmente presenti sul territorio.
  • il Fondo per l’Autonomia Possibile (FAP) per le persone non autosufficienti
    Il FAP è uno degli strumenti a disposizione dell’Unità di Valutazione Distrettuale (UVD) che può individuarne l’utilizzo solo all’interno degli interventi complessivi previsti nel progetto personalizzato elaborato dagli operatori sociali e sanitari assieme alle persone interessate ed alle loro famiglie. Il FAP è finalizzato a:
    • favorire la permanenza delle persone non autosufficienti al proprio domicilio, attivando o potenziando la rete di assistenza
    • garantire alle persone anziane e disabili un’adeguata assistenza personale;
    • sostenere le famiglie che assistono i propri familiari in stato di bisogno.
      Il FAP offre le seguenti tipologie di intervento:
    • Assegno per l’Autonomia (APA) è un intervento economico avente lo scopo di rendere possibile e sostenibile l’accudimento a domicilio delle persone in condizione di grave non autosufficienza. Sono ammessi al beneficio i nuclei famigliari con un ISEE non superiore ai 35.000,00 €;
    • Contributo per l’Aiuto Familiare (CAF) è un beneficio economico previsto allo scopo di sostenere le situazioni di grave non autosufficienza in cui ci si avvale dell’aiuto di addetti all’assistenza familiare per l’accudimento delle persone. Sono ammessi al beneficio i nuclei famigliari con un ISEE non superiore ai 35.000,00 € e la presenza di addetti all’assistenza in possesso di un regolare contratto di lavoro non inferiore alle 20 ore settimanali.
  • Trasporto agevolato
    E’ un intervento che prevede il trasporto delle persone in difficoltà alle visite mediche. E’ rivolto in particolare alle persone anziane, ai disabili e ai soggetti fragili a grave rischio di emarginazione sociale con ridotta capacità economica e con una rete famigliare non in grado a provvedere. Il Servizio viene concesso in seguito alla valutazione della situazione da parte del Servizio Sociale.
  • Attivazione di un amministratore di sostegno
    Nominato dal giudice tutelare della città di residenza, mira a salvaguardare e proteggere i soggetti non autonomi, in particolare anziani e disabili. L'individuaone di tale figura, laddove possibile, avviene in ambito familiare dell' assistitio. Solitamente viene privilegiato il coniuge, i genitori, i figli, i fratelli o, i parenti più prossimi, entro il quarto grado
  • Attivazione del telesoccorso / telecontrollo
  • Fondo solidarietà regionale
    Si tratta di un'integrazione al reddito che la Regione prevede a favore di singoli o nuclei famigliari con certificazione ISEE inferiore a 8.012,13. Il soggetto in possesso di detto requisito può richiedere l'integrazione del proprio reddito pari alla differenza tra il proprio ISEE e il tetto di riferimento di cui sopra (erogato in dodicesimi)

    L'ottenimento di detto contributo è subordinato ad una valutazione da parte del Servizio Sociale. Il contributo è semestrale ed è rinnovabile un'unica volta per ulteriori sei mesi.

    Le domande possono essere presentate tutto l'anno.
  • Agevolazioni sulle tariffe energetiche:
    Bonus GAS e bonus energia sono agevolazioni introdotte dall'Autorità per l'energia Elettrica e Gas
    . La Cassa conguaglio per il settore elettrico (CCSE), organismo istituito con provvedimento CIP n. 34/1974, svolge la sua attività nel settore energetico ha competenze in materia di riscossione, di gestione e di erogazione di prestazioni patrimoniali imposte dall'Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas (AEEG).
    La richiesta viene presentata al Servizio Sociale dei Comuni, che la trasmette all'Autorità per l'Energia Elettrica e Gas.

    Il Bonus Energia ha l’obiettivo di sostenere la
    spesa energetica (elettricità) delle famiglie in condizione di disagio economico erogata da. Per accedere a tale beneficio bisogna essere in possesso di un ISEE non superiore ai 7.500,00 euro.Hanno inoltre diritto al Bonus tutte le famiglie presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute, costretto ad utilizzare apparecchiature domestiche elettromedicali necessarie per l’esistenza in vita (es. per funzioni respiratorie, alimentari, urinarie).
    L’ammontare dei contributi è parametrato al numero dei componenti del nucleo o alla prese
    nza di un componente in gravi condizioni di salute.
    I Comuni raccolgono le istanze per accedere alla tariffa agevolata sul consumo di
    gas che è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Hanno diritto a usufruire dell’agevolazione quei clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale se il loro indicatore ISEE non è superiore a 7.500 euro. Nel caso di famiglie numerose (con più di 3 figli a carico), l’ISEE non deve invece superare i 20.000 euro.
  • Iscrizione ai soggiorni termali
    E’ un Servizio rivolto alle persone autosufficienti, ultrasessantenni e residenti nei tre Comuni dell’Ambito. Rappresenta un’occasione di socializzazione, svago e riabilitazione psicofisica anche fuori dal normale ambito di vita. Si tratta di un soggiorno della durata indicativa di quattordici giorni, realizzato in luoghi termali.

    Il costo del soggiorno è totalmente a carico del partecipante. Le persone non abbienti possono fare richiesta di eventuali contributi economici finalizzati al parziale pagamento del soggiorno.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.