Stampa

Bonus di Assunzione per le Donne Disoccupate INPS 2014

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il 23 Luglio del 2014 l’INPS attraverso una comunicazione aveva fatto sapere di aver sospeso il Bonus di Assunzione per le Donne Disoccupate, subito dopo la comunicazione da perte dell’Ente Previdenziale si sono accese le polemiche da parte di tutte le istituzioni e non solo, un’iniziativa quella dell’INPS che di fatto avrebbe bloccato il sistema di assunzioni da parte delle aziende: un’ennesima goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso.

Dopo pochi giorni la stessa INPS con la Comunicazione n. 6319 del 29 Luglio 2014 ripristinava il Bonus per le Donne disoccupate ripristino che vale anche per le proroghe e trasformazioni, sempre a partire dal 1 luglio 2014.

Ma in che cosa consiste il Bonus per Donne Disoccupate ?

Il Bonus previsto per l’Assunzione di Donne senza un’Occupazione consiste nella riduzione del 50% dei contributi per la donna lavoratrice, per un periodo massimo di 1 anno se l’assunzione è a termine, periodo che sale a 18 Mesi in caso di trasformazione a tempo indeterminato o di assunzione diretta a tempo indeterminato.

Il Bonus quindi è rivolto ai Datori di Lavoro che assumono personale Femminile, quindi il Bonus non ne beneficia direttamente il Dipendente.

Il Bonus spetta a tutte le Donne prive di impiego regolarmente retribuito nell’arco dei 6 mesi, tradotto significa che negli ultimi 6 mesi la Lavoratrice non deve:

  • mai effettuato un’attività lavorativa riconducibile a un rapporto di lavoro subordinato
  • mai svolto attività lavorativa in forma autonoma o parasubordinata

dalle attività sopra evidenziate non deve derivare un reddito inferiore al reddito annuale minimo personale escluso dall’imposizione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.