F.V.G.: al via bando giovani agricoltori del Psr
Venerdì, 22 Gennaio 2016
Parte il primo bando del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 per il sostegno all'insediamento dei giovani agricoltori in Friuli Venezia Giulia. Lo... Read More...
Nuove agevolazioni per le imprese giovanili e femminili: domande dal 13 gennaio
Venerdì, 22 Gennaio 2016
In arrivo nuove agevolazioni per le imprese giovanili e femminili di micro e piccola dimensione:  dal 13 gennaio 2016 parte infatti la misura... Read More...
Le 10 domande al colloquio più frequenti
Mercoledì, 15 Aprile 2015
In un periodo di precarietà lavorativa come questo è probabile che ci si ritrovi a sostenere un colloquio dopo l’altro e che oltre... Read More...
Voucher per il contratto di ricollocazione
Lunedì, 19 Gennaio 2015
Delineata nello schema di decreto legislativo del Job Act sul contratto a tutele crescenti anche la regolamentazione del contratto di ricollocazione.... Read More...
Garanzia Giovani: L’inps fornisce le istruzioni
Mercoledì, 15 Ottobre 2014
A luglio 2014 l’Unione Europea ha approvato il “Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani” per favorire l’occupazione... Read More...
Fare i volontari nei Paesi europei
Lunedì, 04 Marzo 2013
“INFORMA SVE - FVG TOUR” Personale del Comune con un pullmino illustrerà l’iniziativa È stato presentato il nuovo progetto “InForma Sve -... Read More...
Un portale per valutare il merito nella scuola italiana
Venerdì, 22 Gennaio 2016
Alla fine ci sono riusciti. La versione è ancora “beta”, sperimentale, al momento limitata a Piemonte e Lombardia, ma il nuovo portale... Read More...
La formazione dell'operatore socio sanitario
Mercoledì, 30 Dicembre 2015
L' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2001 - che individua la figura e il profilo professionale dell'Operatore Socio Sanitario e ne definisce... Read More...
Tirocini in Germania
Mercoledì, 28 Gennaio 2015
Nuovo programma tedesco speciale per promuovere la mobilità in Europa. Il programma è rivolto a giovani e giovani professionisti disoccupati di... Read More...
Conseguimento della qualifica di OSS
Mercoledì, 12 Dicembre 2012
L’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2001- che individua la figura ed il profilo professionale dell’Operatore Socio Sanitario e ne definisce... Read More...
Elenco degli enti di formazione accreditati
Mercoledì, 12 Dicembre 2012
Che corso vorresti fare? Guarda qui chi lo eroga e dove. Ricerca corsi Ricerca enti   Guarda i corsi in partenza dello IAL: Sede di Trieste Sede di... Read More...
Stampa

Inserimento lavorativo delle persone disabili: informazioni generali

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Indice dei contenuti
 
Il collocamento mirato

Il concetto di collocamento mirato, introdotto dalla legge 68/99 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili", fa riferimento ad una serie di strumenti che permettono di individuare e valutare le effettive capacità lavorative e professionali del soggetto disabile al fine di inserirlo nel posto adatto.

In tal modo il lavoratore non risentirà della frustrazione di un inserimento poco aderente alle sue possibilità ed il datore di lavoro, d’altro canto, non considererà il soggetto disabile come un onere obbligatorio, ma come una risorsa da valorizzare.

La legge 68/99, rispetto alla vecchia normativa (legge 482/68) ha quindi realizzato un passaggio fondamentale da una modalità di inserimento impositiva e vincolistica ad una modalità consensuale di collocamento.

Cosa fa la Regione Friuli Venezia Giulia

La Regione FVG promuove la realizzazione del diritto al lavoro delle persone disabili sostenendone l'inserimento, l'integrazione lavorativa e l'autoimprenditorialità mediante i servizi dell'impiego, le politiche formative e del lavoro e le attività di collocamento mirato.

Attraverso l'adozione di atti di indirizzo e regolamenti attuativi della normativa nazionale e regionale garantisce l'omogeneità ed assicura le pari opportunità nella  fruizione dei servizi del collocamento mirato su tutto il territorio regionale.

La Regione FVG, al fine di raggiungere l'obiettivo della piena integrazione lavorativa, si pone in un'ottica di sistema che vede coinvolti tutti i soggetti che a vario titolo hanno competenza in materia di disabilità e sono in grado di fornire il loro contributo alle azioni ed agli interventi che si attuano.

La creazione di una rete di lavoro e del suo coordinamento viene realizzata attraverso l'utilizzo di strumenti di concertazione e confronto individuati in tavoli di coordinamento tecnico regionale, tavoli tecnici di lavoro attivati con le Province e tavoli interdirezionali per la trattazione di competenza comune con altre Direzioni regionali.
Inoltre tutti gli atti di indirizzo ed i regolamenti relativi alla materia vengono sottoposti al parere di un'apposita Sottocommissione regionale per il diritto al lavoro delle persone disabili.

Cosa fanno le Province

Le Province provvedono operativamente, attraverso i Centri per l'impiego, ed in raccordo con i servizi sociali, sanitari, educativi e formativi del territorio, all'attuazione di tutti gli interventi volti a favorire l'inserimento lavorativo delle persone disabili.

In particolare detengono l'elenco delle persone disoccupate che aspirano ad un'occupazione adeguata alle proprie capacità lavorative, gestiscono la graduatoria per l'avviamento al lavoro presso gli enti pubblici, attuano gli interventi finanziabili con le risorse dei Fondi provinciali, stipulano con i datori di lavoro convenzioni finalizzate all'inserimento lavorativo dei disabili nonché all'ottenimento dei benefici per l'inserimento di persone con disabilità particolarmente gravi, rilasciano ai datori di lavoro autorizzazioni all'esonero dall'obbligo di assunzione ed alle compensazioni territoriali.



ultimo aggiornamento: mercoledì 13 luglio 2011

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.