Stampa

Servizio Civile Universale 2014, ecco come funzionerà

Valutazione attuale:  / 0

Il Servizio Civile come lo conosciamo presto potrebbe Cambiare radicalmente gia a partire dal Nome, infatti secondo la proposta della riforma del terzo settore avanzata dal governo Renzi, il nuovo servizio Civile chiamato Servizio Civile Universale prevede nell’arco dei prossimi 3 anni l’impiego e l’assunzione di 100 Mila Giovani.

Stampa

Tasse e burocrati pesano sui giovani

Valutazione attuale:  / 0

Una riflessione sul futuro delle giovani generazioni in un momento di grave crisi economica e con dati di disoccupazione giovanile sempre più allarmanti. Uno su tutti: il numero triplicato dei giovani iscritti ai Centri per l'impiego del territorio, pari a oltre 30mila.

Stampa

Under 40, formate e qualificate: sono le neo-imprenditrici

Valutazione attuale:  / 0

Con una laurea o con anche con un diploma, tra i trentacinque e i quarantanni. Una casa in una regione del Centro Sud. In qualche caso una esperienza professionale alle spalle da impiegata o da quadro in un'azienda. Sono le neo-imprenditrice secondo il ritratto che ne ha tracciato Unioncamere in un'indagine sulle "vere" nuove imprese costituite lo scorso anno, dove per vere nuove si intendono quelle attività che non sono frutto di trasformazioni di attività esistenti, ma iniziative completamente nuove. Un esercito di 53mila imprese (il 28,6% delle iniziative totalmente aperte nel 2013).

Stampa

Exploit di Garanzia giovani: Duemila clic in tre settimane

Valutazione attuale:  / 0

Due mila ade­sio­ni in meno di tre set­ti­ma­ne. Per “Youth Gua­ran­tee”, il pro­get­to av­via­to il primo mag­gio in Fvg per l’in­se­ri­men­to oc­cu­pa­zio­na­le dei gio­va­ni, si sta re­gi­stran­do un vero e pro­prio boom. Il nu­me­ro, dopo i due­cen­to iscrit­ti nelle prime ven­ti­quat­tro­re, è an­da­to au­men­tan­do.

Stampa

Social,'arma a doppio' taglio nel lavoro

Valutazione attuale:  / 0

 

Aumenta controllo datori lavoro. Critici, non è necessario

I social media arma a doppio taglio per datori di lavoro e dipendenti, i primi a caccia di informazioni per capire meglio potenziali candidati e gli altri che talvolta postano online commenti o informazioni ritenute troppo personali tanto da farli licenziare o scartare come 'papabili' dipendenti. A scattare la fotografia del doppio rapporto con i social media è il Wall Street Journal, mettendo a confronto favorevoli e critici al nuovo trend.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.